Altrove, il settimo senso

"Altrove,Il senso del viaggio è cambiato nel tempo, si è evolto verso nuove forme. Il senso del viaggio non è solo un’opportunità di pace, offre anche prospettive nuove e propizie per un globalizzazione “altra”. Con questa profonda convinzione, l’antropologo autore di questo libro, inizia il suo percorso nel desiderio di “altrove”, affermando che il viaggio comincia dove finiscono le nostre certezze. Viaggiare non è sottrarsi al rischio dell’estraneità e dello spaesamento e diviene fatalmente un fatto di coscienza, un sentimento, così come l’altrove è un’attitudine, un “settimo senso” che permette di intendere e accogliere l’alterità. Un saggio che parte da storie ed esperienze e prefigura un altro modo di muoversi sul pianeta, attento e rispettoso delle diversità, con un turista-viaggiatore capace di vedere la vita al plurale, di andare verso l’altro, sentendosi non più separato ma sempre più complice.