Il turismo responsabile e sostenibile e le opportunità per una ONG che voglia operarvi

Corso di formazione superiore per esperti in progettazione e Management del Turismo responsabile e sostenibile. I due autori – Federica Fazi Kent e Gianluca Curzi – nella prima parte, partono con un’indagine capillare sullo stato attuale del turismo responsabile in Italia. Nel primo capitolo analizzano l’offerta “Viaggi” attraverso di tre gruppi: gli operatori associati ad A.I.T.R., gli operatori tradizionali che hanno in catalogo programmi di turismo responsabile e gli operatori che si propongono attraversi il Web. Passano poi ad indagare l’offerta “Formazione”: gli operatori che se ne occupano i corsi attivati dalle Università, Master ed offerte di altri operatori istituzionali. Nel terzo capitolo, viene analizzata la domanda, attraverso interviste e colloqui con gli stessi operatori persi in considerazione per l’analisi dell’offerta. Nel quarto capitolo si indaga come e quanto viene percepito il Turismo Responsabile in Italia, utilizzando una ricerca effettuata dagli studenti di UILM. Nei capitoli sesto e settimo, a conclusione dei dati reperiti, alcune indicazioni operative per CESTAS, oltre che la possibilità di iscriversi ad A.I.T.R. La seconda parte è interamente dedicata al progetto “Settimo Senso”: un possibile percorso di “turismo introspettivo” che partendo dall’Amazzonia e dal Messico, possa offrire, attraverso la conoscenza di nuove culture, un’esperienza psicoterapeutica e di crescita personale al viaggiatore in crisi del mondo occidentale. In appendice: le principali Carte nazionali e internazionali.