La mamma il fumettista e il re – Note di viaggio di una turista responsabile

Racconto di un viaggio in Benin, alla scoperta di culture lontane e di esperienze di solidarietà. La protagonista, che ha la voce dell’attrice Cristina Bignardi, è alla sua prima esperienze di turismo responsabile. Fra i progetti visitati la “Maison de la Joie” di Ouidah, una casa famiglia gestita dalla “grande mamma” Bustine, che ha realizzato il suo sogno di ospitare ragazzi (che potrebbero essere ridotti in schiavitù quando vengono “prestati” a famiglie benestanti) e donne in difficoltà. Il gruppo di turisti responsabili, alloggiando nella casa, contribuiscono a sostenere il progetto. Il viaggio continua con l’incontro con l’artista e fumettista togolese Jo Palmer Akligo, poi ad un villaggio di palafitte, alla Foresta Sacra e al Tempio del Pitone, per proseguire con la visita al popolo magico delle montagne: i Tangba, o Taneka. La comitiva viene accolta dal re in persona, a cui possono rivolgere le loro domande. Si visita un orfanotrofio e un progetto che si occupa di bambini di strada, per finire con una festa di matrimonio. Un viaggio intenso, in cui la protagonista si misura con un nuovo modo di andare in vacanza, basato sul rispetto dello spazio fisico e mentale dell’Altro, ma soprattutto sulle tante occasioni d’incontro che diventano conoscenza e arricchimento personale. La regia è di Marco Mensa ad Elisa Mereghetti, della società di produzione televisiva bolognese, Ethnos.