L’acqua scende a valle. Riflessioni sul turismo

Il turista e la Cina, il Giappone e l’India. In questo libro l’autore presenta le sue riflessioni partendo da una "L’acquapluriennale esperienza nell’organizzazione di viaggi, attingendo anche  all’esperienza del padre. Le osservazioni di Stefano Cammelli hanno forza e incisività: possiamo, forse, individuare nel suo entusiasmo, quello di chi di turismo e nel turismo vive quotidianamente, la novità che distingue questo testo dalla comune saggistica sull’argomento. Lasciando da parte vaghe teorizzazioni, l’autore offre esempi concreti per proporre interrogativi, lanciare provocazioni, indicare ipotesi risolutive per un rilancio e una riqualificazione del settore. Oltre a una breve storia del turismo in Italia, abbiamo un’analisi puntuale ed aggiornata su  aspetti fondamentali di questo fenomeno: il mutamento della figura e della mentalità del turista, l‘influenza dei media, il turismo sessuale, i fattori da considerare per prevedere ed interpretare le tendenze di mercato. L’ultima parte esamina i problemi e le prospettive di uno dei principali soggetti dell’attività turistica: l’agenzia di viaggio. Scritto in uno stile immediato e accattivante, ricco di aneddoti e di riferimenti ad altre culture, il testo unisce al rigore dell’analisi, scorrevolezza e piacere nella lettura.