L’arte di viaggiare

L’autore si affida a guide illustri del passato per scandire le sue partenze e i suoi ritorni, perché crede "L’arteche scrittori, artisti e filosofia possano rivelarsi ottimi compagni di viaggio. Il libro è diviso in capitoli che trattano i temi cari al mondo dei viaggiatori (sull’aspettativa, sui luoghi di transito e i mezzi di trasporto, sul senso dell’esotico, sulla curiosità, sul paesaggio ed il senso del sublime, sull’arte che apre gli occhi…..) a visite a grandi città europee come Amsterdam e Madrid, alle Barbados, al Lake District, alla Provenza o al deserto del Sinai. Tutte le località visitate sono colte attraverso lo sguardo di personaggi famosi, guide insolite che suggeriscono modi diversi, controcorrente e talvolta inusitati per vedere davvero. Flaubert e Humboldt, le Barbados rivalutate come meta turistica grazie a Huysmans; poi il Lake District e l’aurea di serenità della campagna inglese visti attraverso le parole di Wordsworth. O la Provenza, attraverso i quadri di Van Gogh. Un manuale che aiuta a sviluppare la “consapevolezza del viaggiare” con approfondimento ed attenzione, con curiosità e rispetto, una guida preziosa per viaggiatori distratti.