Mamy Wata

1949: l’addio di Christian Adegbé (padre di Justin) alla vedova Grandin in un cimitero francese. 1976: Justine Adegbé ritorna in Africa e si lascia andare all’inedia scoraggiato dal fatto che Il Presidente Ohounou, che si accanisce da anni contro la sua famiglia, ha fatto evacuare a forza il suo villaggio natale. Si dà alla macchia. 1968: Ohounou è Ministro dell’Interno e si dedica a traffici poco puliti, oltre al fatto che vuole eliminare il padre di Justin e tutti i suoi Degbé. Mamy Wata interviene per impedire la costruzione di una strada e Ohounou fomenta un colpo di stato che riesce grazie ai suo poteri soprannaturali. 1981: Justin ricorda…..è il momento di dissotterrare lo Scettro Sacro, e nella misura in cui i ribelli progrediscono in questa ricerca, la loro storia si mescola ancor più intimamente al presente, fino al trionfo finale della Dea dell’Acqua, sulle forze del male.