Oltre la porta degli spiriti – Ricerca sul campo tra gli Akha del Sudest Asiatico

"Bamonte"

Un libro scritto in omaggio al grande etnografo Gerardo Bamonte, fondatore del “Laboratorio di ricerca sul campo”, diretto fino al 2008, anno della sua prematura scomparsa. Alla sua cattedra di Religioni Etniche a “La Sapienza” si sono formati migliaia di studenti cui egli ha comunicato la passione per la ricerca sul campo, il rispetto per le popolazioni tribali e il gusto di viaggiare in modo armonioso con la natura. Cattedratico dall’approccio non formalistico e dalla mentalità apertissima, Bamonte si è avvalso del contributo di esperti anche internazionali di ambito geografico, storico, linguistico, antropologico e socio-politico, giungendo a considerare le possibilità di un turismo responsabile che avesse come premessa il rispetto e il riconoscimento della specificità culturale delle diverse minoranze etniche."Oltre
In seguito alle numerose ricerche sul campo, gli studi di Gerardo Bamonte e dei suoi collaboratori – inizialmente circoscritti alle minoranze etniche della provincia dello Yunnan – si sono indirizzati su precise aree di ricerca: la zona di confine tra Vietnam e Laos del nord, Myanmar nord-orientale, Thailandia del nord e Cina sud-occidentale.
Il libro offre una panoramica sulla complessa realtà del contesto sociale in cui vivono gli Akha, un gruppo etnico variegato, che vive in quelle zone. Sono presenti una serie di contributi di studiosi del calibro del Prof. Houmphanh Rattanavong, Direttore dell’Istituto di Ricerche Culturali e Sociali del Laos; elaborazioni delle tesi di laurea di ex studenti di Bamonte e ricordi di viaggio di ricercatori che lo hanno seguito durante le missioni di ricerca.
L’articolo di Roberto Dati rappresenta un resoconto delle missioni condotte in Laos, dei lavori e dei progetti che le hanno accompagnate. Il lavoro di Elena Musumeci è un primo tentativo di analisi del contesto culturale laotiano, con particolare attenzione a come il Governo ha affrontato il problema delle minoranze. Il saggio di Houmphanh Rattanavong parte dallo sguardo dei viaggiatori europei del XVII secolo per arrivare ai modi di interazione tra i due mondi europeo e asiatico. L’articolo di Anita Agostini analizza in chiave storico-religiosa il cambiamento in corso nella regione del nord del Laos, con attenzione agli aspetti economici. Ed infine Donna Sangiorgio osserva dal punto di vista antropologico e femminile, il rito matrimoniale e narra altri importanti elementi della vita quotidiana degli Akha, concludendo con una riflessione sulla condizione del ricercatore sul campo e sull’attualità dell’antropologia stessa.