Perchè le persone vanno in vacanza?

Obiettivo del lavoro è offrire una risposta globale all’in"Perchèterrogativo “perché si va in vacanza?”, proponendo un approccio che arricchisce i punti di vista delle discipline tradizionali. Nella prima parte si valuta il ruolo delle variabili “tempo” e “reddito”; l’analisi è condotta collocando il postulato della razionalità del consumatore all’interno di un complesso reticolo di fattori e condizionamenti. Nella seconda parte si analizzano le modalità del consumo turistico come frutto di scelte direttamente influenzate da fattori fisiologici, psicologici e sociologici. Il fenomeno turistico viene così interpretato come manifestazione della personalità, del sistema di valori, dei modelli culturali dell’individuo, in una riflessione consapevole dei limiti del concetto di stile di vita in una realtà dinamica come la società attuale. Nella terza parte, la proposta di una dimensione nuova ed affascinante per la comprensione dell’uomo turista, utilizzando gli strumenti dell’antropologia culturale che permettono una sua più profonda comprensione. La mitologia consente di svelare significati nascosti dei comportamenti individuali ed il richiamo al mito per spiegare molte forme di esperienza turistica.