Shali Ghali "Remore city"

Video prodotto da Cospe e dall’Associazione Shiwa, impegnati in progetti di sviluppo in Egitto. L’Associazione Shiwa lavora per lo sviluppo ecocompatibile dell’oasi, a fianco degli agricoltori, delle donne artigiane e della comunità locale, promuovendo tra le tante attività anche il turismo sostenibile. Il documentario parte da una brulicante città egiziana, ed inizia il viaggio attraverso il deserto verso l’Oasi di Siwa. Un luogo remoto dove le tracce dell’uomo si perdono in spazi sconfinati, l’estremo punto orientale dove ancora si parla la lingua berbera. Colpisce l’architettura della città nel deserto di Shali, che raccoglie la maggior parte della popolazione, così come i frammenti della vita dell’oasi: la coltivazione delle palme da datteri e di ulivi, la produzione tessile delle donne artigiane, i canti dei bambini e la cottura del pane. Nella cornice del deserto, un piccolo gruppo di turisti si immerge in una delle 300 sorgenti di acqua dolce dell’oasi e assapora il rito del tè tra le dune di sabbia. Le immagini sono accompagnate da letture di versi poetici e frammenti di storia millenaria, fonte di orgoglio per gli abitanti dell’oasi.