The Corporation

Tratto dal libro di Joel Bakan, dimostra con esempi reali, che le società di capitali sono autorizzate dalla legge ad elevare i propri interessi su tutto e tutti, senza porsi alcun limite, né pratico né tanto meno morale. Inoltre, i governi hanno rinunciato a qualsiasi forma di controllo su di loro. Sol per citare alcuni esempi: il coinvolgimento dell’IBM nella gestione dei campi di sterminio "Thenazisti; lo scandalo del latte contaminato in Florida da un prodotto chimico della Monsanto; la guerra dell’acqua in Bolivia dopo l’appalto dato dal governo ad una multinazionale. Molti i testimoni intervistati, tra cui Michael Moore, Noam Chomsky, Vandana Shiva, Naomi Klein. Si ascolta un broker di Wall Street candidamente confessare, dopo l’attentato dell’11 settembre, che la prima cosa a cui aveva pensato era stato l’aumento del prezzo dell’oro e ai guadagni che avrebbe fatto. Il film si apre con l’inevitabile George Bush impegnato nell’imbarazzante discorso che dovette tenere alla nazione dopo lo scandalo Enron. Ricco di documenti, illustra la storia delle corporation, dalla loro nascita nel primo Settecento e travolte da innumerevoli scandali vennero proibite, al loro risorgere a metà Ottocento, fino a diventare quello che oggi sono: entità che governano le nostre vite, decidono cosa mangiamo, cosa vediamo e indossiamo. Per finire, la sorridente difesa di un dirigente di marketing: “Manipolare i bambini è immorale? Molti me lo chiedono e a volte me lo chiedo anch’io. Ma questo è il mio lavoro”.