Turismi responsabili – Teorie, pratiche, prospettive

Con questo lavoro, l’autore, che è Direttore della Scuola di Management del Turismo di tsm-Trentino School of Management, dopo anni di sperimentazione sia in aula che nei progetti di turismo e di cooperazione sviluppati a livello nazionale e internazionale, fa una sintesi delle esperienze maturate e valorizzarle sia a vantaggio di professionisti e consulenti del settore turistico, cooperanti e studenti universitari, sia di coloro che vogliono approfondire la prospettiva del turismo responsabile. Il testo prende lo spunto dall’evoluzione del concetto di turismo e affronta nella prima parte teorica l’idea che qualunque forma di turismo può essere più responsabile, e soprattutto che il turismo responsabile non è un prodotto di nicchia.

Prima parte: nell’introduzione si rende esplicito il concetto di turismo responsabile."Turismi

Nel primo capitolo si vuole tentare di superare la dicotomia profit/non-profit nella prospettiva di una nuova economia capace di generare valore per una pluralità di stakeholder.

Il secondo capitolo rende comprensibili, attraverso una tassonomia aggiornata, le diverse definizioni di turismo responsabile e sostenibile.

Il terzo capitolo verte sulla domanda e ha come oggetto l’analisi della relazione tra turismo responsabile e motivazione di vacanza in riferimento alle tipologie di turismo responsabile individuate.

Il quarto capitolo parla della creazione e dello sviluppo dei prodotti di turismo responsabile sia nei contesti territoriali (in particolare nei Paesi in via di sviluppo), sia in contesti corporate, analizzando gli elementi che lo caratterizzano.

Il quinto capitolo riguarda la comunicazione ed il marketing del turismo responsabile, analizzando il significato della promozione dei prodotti turistici e di come le aziende utilizzino la sostenibilità e la responsabilità sociale come leve di marketing.

Nel sesto capitolo, riguardante i modelli di certificazione del turismo responsabile, si risponde alle domande sui modelli fino ad ora utilizzati per progettare turismo responsabile e si indaga sulla possibilità di arrivare ad un metodo condiviso per misurare i risultati di politiche di sviluppo sostenibile.

Nel settimo capitolo si analizza l’esperienza di tsm-Trentino School of Management con un particolare approfondimento al Master in Tourism Management.

La seconda parte è strutturata secondo una presentazione di casi/progetti che rappresentano ciascuno diversi aspetti relativi alla progettazione, alla costruzione, alla promozione e alla commercializzazione dei prodotti di turismo responsabile (ospitalità in Sri Lanka, comunità locali tailandesi, ecoturismo nel Vietnam, viaggio responsabile in Cambogia, una destinazione difficile in Pakistan, turismo comunitario in Brasile, turismo-volontariato in Perù, la “ruta del Jengibre” nella Repubblica Dominicana, cooperazione internazionale in Senegal, la scommessa del Kosovo, un progetto europeo in Val dei Mòcheni in Trentino, il viaggio nel Movimento Slow Food).

Per finire: la storia, le attività, le prospettive e le criticità di un movimento, l’Associazione Italiana Turismo Responsabile (AITR).