Turismo responsabile e sviluppo sostenibile delle comunità locali. Il caso della Rift Valley in Kenya (Tesi)

Turismo responsabile e sviluppo sostenibile delle comunità locali. Il caso della Rift Valley in Kenya (Tesi)

Corso di Laura magistrale in Sviluppo Interculturale dei Sistemi Turistici presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Questa tesi parte da una prospettiva del ruolo del turismo sostenibile quale strumento per lo sviluppo e la riduzione della povertà, approfondendo le forme dell’ecoturismo e del turismo responsabile che, nelle loro forme di viaggio, presentano i valori del rispetto per l’ambiente e per le culture locali, evidenziando come la presenza della cooperazione internazionale costituisca un elemento fondante nell’approccio inclusivo e partecipativo della componente locale nelle proposte di sviluppo turistico.

Si valuta l’influenza che il turismo responsabile può esercitare sui territori rurali dei Paesi del Global South, con attenzione al coinvolgimento delle comunità locali nei progetti di sviluppo. L’indagine si focalizza sugli elementi di successo di queste iniziative e sulla questione della sostenibilità nel lungo periodo.

Viene condotta un’analisi delle fonti primarie e della letteratura di settore con particolare attenzione a precedenti casi studio di sviluppo del turismo responsabile nell’Africa subsahariana. Successivamente vengono prese in considerazione le informazioni raccolte con l’uso delle interviste semi-strutturate durante il mese di ricerca sul campo nell’area oggetto di indagine, cercando di costruire una visione d’insieme degli impatti derivanti dallo sviluppo del turismo sulla sfera locale e di avanzare delle possibili proposte di valorizzazione delle risorse territoriali.

Si prende poi in esame lo sviluppo del turismo in Kenia, dal colonialismo ad oggi, presentando le opportunità per il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione, il contributo del governo e le nuove politiche per diffondere il community-based tourism.

Segue una panoramica del contesto territoriale della Rift Valley in Kenya, con particolare attenzione agli aspetti morfologici e antropologici delle contee di Nakuru e Baringo, delle quali vengono illustrate le principali attrazioni naturalistiche e i gruppi etnici.

La seconda parte è dedicata al progetto ”Economie locali, tutela della biodiversità e sviluppo del turismo responsabile” promosso nel 2013 dell’Ong Mani Tese in sintonia con l’agenzia turistica locale Terra Madre Tours and Travels, indicando come la collaborazione tra profit e no-profit possa costituire un ulteriore passo avanti verso lo sviluppo inclusivo delle comunità locali.