Turismondo – Povertà, sviluppo e turismo responsabile

La pubblicazione fa il punto su due argomenti centrali nell’odierno dibattito sul turismo: la certificazione del turismo responsabile e la lotta alla povertà attraverso il turismo. Nella prima parte si traccia una panoramica del turismo con le sue tendenze internazionali, da cui si può scoprire l’avanzata delle mete asiatiche e africaneuna rassegna ragionata dei movimenti di critica al "Turismondoturismo e delle declinazioni possibile dei viaggi alternativi: sostenibili, ecologici, responsabili, etici. In questo settore si incrociano ancora prassi diverse: eco-marchi, controlli di qualità e autovalutazioni che rivendicano la propria legittimità e autorevolezza. La terza parte ruota intorno al binomia lotta alla povertà e turismo, chiamando in causa le Ong, in particolare italiane, che hanno accettato la sfida di provare a ridurre la povertà nei Paesi del sud del mondo potenziando un’offerta turistica sostenibile e responsabile. La ricerca analizza l’approccio al tema dei soggetti della cooperazione “non governativa”, prendendo spunto dai loro progetti che includono attività turistiche. Si mettono in evidenza elementi comuni, limiti e buone pratiche di 15 Ong attive in una ventina di paesi. La quarta parte ospita un saggio di Pierluigi Musarò, sociologo presso l’Università di Bologna. Musarò indaga i modi con cui gli attori della solidarietà internazionale comunicano i principi e le proposte del turismo responsabile, mostrando elementi virtuosi e talvolta contradditori di queste attività. Infine, in appendice, si riproducono alcuni documenti di approfondimento: schede tecniche, questionari e manifesti strategici sul turismo responsabile, frutto delle esperienze delle Ong.